Nel corso della mia abbastanza lunga esistenza mi sono fatto persuaso, direbbe Montalbano, che l’unione tra uomo e donna è un’ “unione discordante” e che questa discordanza deriva dal nostro patrimonio genetico, o DNA. Il richiamo alla scienza può rasserenare, a mio parere, ed eliminare una marea di polemiche inutili, del tipo:

‘Voi donne siete irrazionali!’, ‘Voi uomini siete insensibili!’ ecc.

Insomma – dicono gli etologi umani – siamo molto diversi, nel fisico e nel comportamento, e questo fin dalla nascita della nostra specie Homo Sapiens, che comparve forse più di 200.000 anni fa nella savana. Ciò ha creato complementarietà, migliori chance di sopravvivenza (e discordanza, appunto, nella coppia o non coppia).

“Ancora con questa savana, papà!”

dicono le mie figlie, quando attacco con questa solfa.

ψ

Un giorno vi parlerò del cerchio piccolo (in cui la donna per me è tendenzialmente più attrezzata) e del cerchio grande (qui per me è
tendenzialmente più attrezzato l’uomo). E’ un’altra delle mie fissazioni.

17 thoughts on “L’amore discordante.”No, la savana no!”, gridano le mie figlie (5)

    1. (sarò verboso, come mio solito, ti chiedo scusa in anticipo)

      Anche io credo così, solo che ‘razionale’ è un termine un po’ svalutativo. Io direi che le donne sono in generale più ricche emotivamente, e questo giova naturalmente al ruolo che hanno di fare figli ecc. È per questo che ci giudicano insensibili: siamo meno ricchi da quel punto di vista (non ci ricordiamo gli anniversari ecc.), non ci sono santi.

      Dal canto nostro abbiamo altre qualità, come l’essere più forti come muscoli e nervi, nel momento del pericolo essendo più attrezzati a far fronte alle cose ecc. Del resto per centinaia di migliaia di anni siamo stati cacciatori e guerrieri, chi non era forte e coraggioso moriva e / o non si riproduceva (alle donne piacciono gli uomini forti), e questo ha avuto le sue conseguenze sulla nostra struttura comportamentale.

      Ma, anche se tendiamo a essere più coraggiosi, la donna, essere misterioso, a volte ha un coraggio che noi ci sognamo: prendi per esempio le madri coraggio (le madri di Plaza de Mayo, per es., in Argentina), capaci di sormontare mari e monti pur di salvare, vendicare (o riavere i resti) dei propri figli, o anche solo dei loro cari.

      Il caso della sorella di Cucchi è esemplare, a prescindere da come uno possa giudicare l’intero episodio.

      Liked by 1 person

      1. L’ irrazionalità è quello che le rende speciali ed imprevedibili. Di un uomo normalmente dopo un po’ sai esattamente come si comporterà, una donna no.
        Concordo con tutto quello che hai scritto, ho letto vari libri in proposito.
        La mia dolce consorte mentre mi dice cosa farà, sta facendo già l’esatto contrario, e la figlia ormai è sulle sue orme.
        Buona giornata

        Like

        1. Ah ah ah, mi hai fatto ridere, hai la mente arguta.

          Buona giornata anche a te.

          È vero, non si capisce mai dove vanno a parare. Ci sentiamo un po’ isolati, no? Tu hai una figlia, io ne ho due (ma morirei senza di loro).

          Il link che la deliziosa (prende tutto bonariamente e allegramente) Vitty di Livorno ci ha dato giù – un link a un suo post: Vive la differènce! – fa un elenco molto ricco di differenze tra uomo e donna. Ne riassumo alcune, a beneficio dei lettori:

          – le donne sono multi-tasking, noi no
          – loro hanno la marcia in più dell’intuizione femminile, che a noi manca (manca fino a un certo punto, ma la nostra è diversa)
          – l’uomo cataloga (e, forse aggiungerei, categorizza, inquadra) di più
          – “L’uomo vive con la testa (ragione), la donna vive con il cuore”

          La mia lista è arida. Se leggete il suo post ci sono un sacco di esempi divertenti, nonché il link a un cartone su Youtube, spassoso (e chiarificatore).

          Like

  1. Sì, sì, viva, viva la differenza!!! Concordo con Kikkakonekka ( ma non ce l’hai un nome più semplice? Ogni volta ho timore di sbagliare ! )

    E siamo davvero molto diversi caro Giovanni anche nei modi di fare di approcciarsi alla vita. Avendo tu due figlie e una moglie, ne avrai di esperienza su queste differenze 🙂 Chissà le cose che potresti raccontare 🙂

    Anch’io a suo tempo scrissi qualcosa sull’argomento.

    https://vittynablog.wordpress.com/2014/05/08/vive-la-difference/

    Spero ti faccia sorridere.

    Ciao carissimo è sempre un piacere leggerti!!! ❤

    Like

    1. Ti rispondo con il commento che ho pubblicato ora da te, riguardo al tuo bel post sull’argomento.

      Mi fa piacere che anche tu la pensi così. Sai, questi argomenti sono delicati, trovi pure quelli quelle che ti tirano i pomodori in faccia, sia pure virtuali. La scienza mette molto in pace, in particolare in questo caso l’antropologia e l’etologia.

      E’ vero, ho vissuto in mezzo alle donne (due sorelle, due figlie e tante tante cugine: l’unico cugino maschio viveva a Genova) e quindi per me questi temi sono un chiodo fisso, nel senso che ho sempre cercato di capire perché fossimo così diversi.

      Sì, di storie ne avrei a bizzeffe. Un abbraccione!! (e per fortuna non sei un albero, ma chissà, forse abbracciarli è anche bello, mi ha incuriosito il tuo ultimo post sugli abbracci, anche alle piante! Ma credo che abbracciare una donna, non c’è paragone! 😉 )

      Like

      1. Hai ragione Giovanni, certi argomenti bisogna prenderli ” con le pinze ” perchè talvolta le reazioni sono esgerate e scomposte. Che siamo diversi non lo si può negare. La prima a dirlo è la scienza… A me piacciono queste differenze. A parte aver raggiunto la parità dei sessi, che trovo giustissimo. Trovo sia bello che l’uomo sia protettivo nei confronti della donna, che la corteggi, che arrivi in suo aiuto che so..se c’è da cambiare una gomma alla macchina… Non mi piace la donna aggressiva che sbandiera che si può vivere bene anche senza uomini! Che si sente superiore… Sono convinta che perdere la proria femminilità per mascolinizzarsi, sia un gran danno per il genere femminile!

        Quanto sarebbe triste il mondo se non ci fossero le nostre differenze…. Ti pare? 🙂

        Grazie per la preferenza che hai accordato nell’abbracciare una donna al posto di un albero! Come non essere d’accordo???? E allora vieni qua e fatti abbracciare 🙂

        Like

        1. E in effetti, anche a me non piace il ‘maschilismo al contrario’: noi donne siamo meglio di voi!, anche se lo si può capire come ‘stufamento’, come reazione al predominio maschile durato troppo. Non mi piace perché chi è meglio e chi è peggio dei due sessi, che senso ha, visto che siamo molto diversi e dunque difficilmente comparabili?

          Negli anni della rivolta giovanile si leggeva Simone de Beauvoir che aveva scritto: “Donne non si nasce, si diventa”. Come se fosse tutto un problema d’ambiente, d’educazione, e non di natura.

          Piacciono anche a me queste differenze, altrimenti, come ha detto sinteticamente Kikkakonekka, sai che palle sarebbe! C’è da chiedersi che cosa succederà tra 50, 100, 200 anni e oltre. Se è il nostro DNA non si modifica (ma prima o poi avverrà e nascerà una nuova specie) rimarrà tutto più o meno come adesso.

          Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s