Giovani che protestano per il climate change. Credits

Si sente continuamente dire: “i giovani sono il futuro” qui, “i giovani sono il futuro” là. Secondo me è un po’ una presa in giro. I giovani non sono il futuro, i giovani sono il presente. E veramente, diciamolo pure, staremmo freschi se il presente fossero i vecchioni come me.

8 thoughts on “Non prendiamo in giro i giovani (e noi stessi). I giovani sono il presente (1)

  1. Bentornato Giovanni!!! Finalmente sei di nuovo fra noi. Ci credi se ti dico che mancavi??? Prima di tutto auguri per il tuo onomastico, questa sarà una notte magica che porterà sicuramente qualcosa di bello!!!

    Sull’argomento che hai proposto ci sarà un bel po’ da dire…ma non ora perchè è tardi e i miei occhi si chiudono da soli!!! A presto dunque! Ciao!!! ❤

    Liked by 1 person

    1. @Claudio Capriolo
      @Vitty

      Volevo semplicemente dire in questo post che il presente è stato sempre fatto in larga misura dai giovani, cioè dall’entusiasmo di “ragazzi” che hanno cambiato o cercato di “cambiare” le cose anche a prescindere dall’outcome, dal risultato finale:

      – la 15nne Greta Thunberg e la sua popolarissima lotta contro il climate change
      – il 1968 dei boomers che fu fenomeno mondiale
      – le primavere arabe
      – il movimento adesso a Praga (per non parlare della precedente Primavera di Praga sempre nel 1968) per chiedere le dimissioni del premier Babis
      – i giovani arabi che reagiscono al fanatismo religioso e pian piano si stanno secolarizzando (dati recentissimi, vedi link sotto)
      – Istanbul strappata a Erdogan (che parte hanno i giovani? Che succederà a Trump? Come voteranno i giovani americani? E da noi? Il nostro Truce Trump Salvinus?)
      – Ricordo che a scuola insegnavo come l’epoca a fine 1700 delle rivoluzioni illuministe (rivoluzioni americana e francese) e della rivoluzione industriale in Inghilterra fosse preparata da una precedente rivoluzione agricola che aveva ringiovanito la popolazione e che questi ragazzi nel bene o nel male avevano cambiato le cose.

      Gli esempi potrebbero essere tantissimi.

      —–
      https://www.repubblica.it/esteri/2019/05/06/news/iperconnessi_disoccupati_studi_della_religione_lo_dice_l_arab_youth_survey_2019-225562929/

      Like

  2. Appena torno chiedo a figlia, infatti mi perdo, e perdo molte conversazioni alcune che mi riguardano.
    Finché siamo vivi siamo presente, dopo saremo passato. I giovani sono sia presente che futuro ma non semplice direi complicato , quelli che arriveranno futuro prossimo.
    Questo era quello che avevo scritto, a mia scusante era mezzanotte passata.

    Liked by 1 person

    1. Grazie allegropessimista. E’ chiaro che i giovani sono anche il futuro, ci mancherebbe. Era magari per dire che spesso dicendo che sono il futuro si cerca di impedire che agiscano nel presente o comunque non ci si cura di loro e quindi poi emigrano. Sono forze enormi e fresche che spendiamo per istruire e di cui la società non usufruisce: pigrizia, il giro dei soliti ‘amici’ che li esclude, politiche miopi a favore dei giovani solo a parole ecc. la
      lista è lunga.

      Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s