I denti del cavallo, ovvero, come evitare di lavarsi i denti furiosamente

I bei denti di un cavallo
Da https://www.pinterest.it/pin/80994493277842181/

Vi lavate i denti in modo nevrotico, ossessivo, rovinandovi le gengive, la bocca e i denti stessi (e cominciando così male la giornata)? Non ho ricette valide per tutti. Posso solo dirvi quello che funziona per me.

Ψ

Da tanti, troppi anni mi lavavo i denti nel modo descritto sopra. Un giorno me ne accorsi, e la consapevolezza, si sa, è già tanto. Ma non basta.

Tre mesi fa, stressato per i lavori in terrazza, col suono dei martelli pneumatici e gli operai che girovagavano per casa imbrattando tutto, essendo intento a sdrusciarmeli, i denti, più che mai, ebbi come un’illuminazione.

   I denti del cavallo.

Uscii non so perché fuori dai denti umani, i denti erano quelli belli grandi e potenti di un cavallo. Visti dall’esterno, non essendo miei, era facile agevole e piacevole pulirli in relax, essendo imponenti e resistendo, massa di osso duro, allo spazzolino.

Beh, il cavallo poteva anche darmi dei morsi, direte.

Non me li dava.

Il cavallo mi era riconoscente, il cavallo era il mio cavallo, e mi voleva bene.

Ψ

In questo modo, nei giorni a seguire, ricordandomi sempre dei denti del cavallo, riesco a lavarmi i denti in modo pacifico, pensando ai bei pascoli e alla giornata che con maggiore fiducia sta per cominciare.

© Tutti i diritti riservati. Potete prendere brani da TheNotebook ma dovete citare la fonte